"ARTE PER LA VITA"

"ARTE PER LA VITA"
RASSEGNA DI PITTURA E MOSTRA ITINERANTE PER GIOVANI STUDENTI ACCADEMIE BELLE ARTI ITALIANE

sabato 15 dicembre 2012


Brotzu Comunicato Stampa 13.12.2012

Gli ottocento trapianti di rene
Non solo una festa, ma soprattutto un punto da cui ripartire. Il dipartimento di Patologia renale ha voluto ricordare il traguardo degli 800 trapianti di rene con un incontro durante il quale sono intervenuti, tra gli altri, ospiti del Direttore Generale dell’Azienda Brotzu Antonio Garau, il Presidente della Regione Ugo Cappellacci, la Presidente del Consiglio Regionale Claudia Lombardo, l’Assessore regionale della Sanità Simona De Francisci, l’Arcivescovo di Cagliari Arrigo Miglio. 

Iniziati nel 1988, i trapianti sono stati più di 800. Un traguardo importante per tutta l’Azienda ospedaliera che ha voluto così ricordare quello che a buon diritto può essere considerato un evento. «Non si tratta di un’autocelebrazione – ha spiegato il dottor Frongia – ma di un ringraziamento per le famiglie dei donatori che ci hanno lasciato e per i donatori viventi che hanno avuto il coraggio e la sensibilità per compiere un passo cosi difficile». 


Il Presidente della Regione e il Direttore Generale del Brotzu hanno sottolineato l’eccellenza dell’Azienda ospedaliera, una eccellenza che si manifesta in maniera ancora più "visibile" nei trapianti. 


La Struttura complessa di Urologia è diventata, dunque, per una sera un luogo di incontro tra l’ospedale e la gente. In Urologia sono state allestite due mostre: quella fotografica e grafica di Pierpaolo Fusciani e quella grafica dei ragazzi della 4° e 5° C (sezione sperimentale) del liceo artistico "Brotzu" di Quartu. 


Si è esibita la violinista di fama internazionale Anna Tifu che ha deliziato i presenti con uno dei suoi brani preferiti. È intervenuta subito dopo la soprano Loredana Saba, accompagnata da Stefano Loddo in una delle versione più belle dell'Ave Maria di Schubert. 




Inoltre, in questa occasione l’artista iglesiente Stefano Cherchi, già donatore di una scultura in bronzo in memoria del dottor Alessandro Ricchi (sistemata al IV piano in cardiochirurgia) a nome del Gruppo di Azione solidale (di cui fanno parte diverse associazioni) ha fatto dono alla associazione "Sardatrapianti" (che a sua volta la devolverà alla S.C. di Urologia Trapianto Renale e Chirurgia Robotica) di una tela realizzata durante lo spettacolo "Se tu vorrai…nel tango", spettacolo solidale d’arte, testimonianza ed essenza del tango. 


  



Giampiero Maccioni
Presidente Associazione Sarda Trapianti  “Alessandro Ricchi”
Segretario Nazionale Federazione LIVER POOL
Via Cattaneo,36 - 09016 Iglesias – tel.fax 0781.30067 
cell.3476106054

venerdì 14 dicembre 2012



Filmato Completo di Se tu vorrai...nel Tango



Se tu vorrai...nel tango
Spettacolo solidale d'arte, testimonianza ed essenza del tango.
Un'alchimia per la promozione della cultura sulla donazione e sui trapianti
Iglesias, domenica 21 ottobre, ore 20 ex cinema Santa Barbara

Teatro, musica, poesia, pittura, canto, testimonial medici e pazienti e il tango argentino a legare i diversi linguaggi hanno dato forma a uno spettacolo d'arte solidale che porta l'attenzione del pubblico sulla cultura della donazione e dei trapianti...Visualizza altro

mercoledì 5 dicembre 2012


Epatite C: un’emergenza da curare. Con prevenzione, disponibilità dei farmaci e azione legislativa.

http://i-think-italia.it/epatite-c-unemergenza-da-curare-con-prevenzione-disponibilita-dei-farmaci-e-azione-legislativa/

É quanto è emerso dalla conferenza “Riflessioni sullo stato dell’arte dell’HCV” organizzata oggi da i-think, con gli interventi, oltre che di Ignazio Marino, di Raffaele Bruno, professore associato al Reparto malattie infettive della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia; Amerigo Cicchetti, direttore dell’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi sanitari dell’Università cattolica del sacro Cuore; Francesco Saverio Mennini, professore di economia sanitaria alla facoltà di Economia dell’Università di Tor Vergata. É inoltre intervenuto Giampiero Maccioni, Segretario Nazionale della Federazione LIVER POOL, che ha sottolineato l’importanza della prevenzione e degli strumenti per attuarla al meglio, riprendendo le proposte della Federazione, gia indicate in pubblicazioni come “Liver unit” e “La salute del tuo fegato”, ed ha ricordato la necessità di adeguare la legislazione alle effettive esigenze degli ammalati, come indicato dalla Commissione ministeriale di cui fa parte anche Liver Pool, insieme ad altre associazioni.

martedì 27 novembre 2012


RAI 1 LA VITA IN DIRETTA

LA STORIA DI ROBERTO E GIAMPIERO
Il 26 ottobre 1996 Roberto Cuboni, giovane di 19 anni muore in un incidente stradale con la sua moto poco distante dalla sua abitazione.
La famiglia dona gli organi e Giampiero Maccioni rinasce a vita nuova
 — con Maria Caterina Virdis e altre 49 persone a Lanusei, Sardegna.http://www.facebook.com/photo.php?

giovedì 8 novembre 2012

venerdì 2 novembre 2012

Danimarca errore gravissimo di comunicazione e comportamentale



  • In merito al prelievo in Danimarca.22/10/2012Centro trapianti: in Italia non può succedere, decide una commissione.
  • «Quello compiuto dai medici danesi, se è successo come è stato descritto dalla stampa, è stato un errore gravissimo di comunicazione e comportamentale. Una cosa del genere, nei 12 anni in cui sono al Cnt, di certo non è mai successa. Inoltre, anche se per assurdo dovesse mai accadere, la legge italiana rende comunque impossibile l'espianto di organi se non viene dichiarata la morte cerebrale da una specifica commissione». Così Alessandro Nanni Costa, direttore del Centro nazionale trapianti (Cnt), commenta la vicenda avvenuta in Danimarca, dove i medici di una ragazza in coma hanno chiesto ai genitori la loro volontà sul prelievo di organi: poco dopo, la giovane si è svegliata.

    «Non si parla con i familiari sulla donazione di organi - spiega – prima dell'accertamento della morte cerebrale. La legge italiana, da cui quella norvegese sembra ispirata, vieta al medico o al singolo rianimatore di parlare di quest'argomento con i familiari: se ha il sospetto di morte cerebrale, deve convocare tramite l'ospedale la Commissione competente». Nanni Costa ricorda che la morte cerebrale viene dichiarata dalla Commissione al termine di 6 ore di osservazione del paziente, in cui «devono mancare tutti gli 8 segni di funzionamento dei nervi cranici».

    Oltre a questi criteri clinici, vengono utilizzati criteri strumentali tra cui il più conosciuto è l'encefalogramma che deve essere piatto. A quanto sembra, rileva il direttore del Cnt, la ragazza danese, che era in coma, mostrava ancora segni di attività cerebrale. «In Italia -conclude Nanni Costa - anche se un medico contattasse i familiari per il prelievo di organi, lquesto non potrebbe mai avvenire senza dichiarazione di morte cerebrale». 
  • mercoledì 31 ottobre 2012



    Via Crucis artistica per il Santuario Diocesano
    dedicato alla Vergine del Buon Cammino di Iglesias


    Mons.Carlo Cani con l’Artista Stefano Cherchi e Giampiero Maccioni
    Presidente dell’Associazione Vita Nuova “Alessandro Ricchi”


    Ne ha dato notizia il Mons.Carlo Cani durante l’offertorio della S.Messa, celebrata la sera di Domenica 29 ottobre 2012  nel Monastero delle Clarisse, presieduta dal Vescovo della Diocesi di Iglesias a conclusione dei festeggiamenti della Ottobrata Iglesiente.
    Le quindici formelle in ceramica sono state  realizzate dall’artista iglesiente Stefano Cherchi e portate a termine nel mese di Settembre  2012.
    L’artista ha inoltre realizzato ,come dono personale ,una ulteriore formella delle stesse dimensioni delle stazioni, raffigurante la Vergine col bambino Gesù, che sarà applicata all’ingresso del Santuario.

    Le opere sono ora a disposizione del vescovado per la imminente   collocazione definitiva lungo il percorso  che conduce dalle pendici del colle del buon cammino al santuario della Vergine, in sommità dello stesso colle.  
    L’esecuzione artistica è stata eseguita secondo la sequenza e l’iconografia già presentata attraverso i disegni realizzati con tecnica a grafite, donata alla diocesi , ora  in bella mostra nella chiesa parrocchiale  di S. Giuseppe Operaio in Iglesias.
    La realizzazione delle stazioni in bassorilievo ceramico, iniziata nella primavera 2011, è stata portata a termine attraverso le classiche fasi tecniche.  .                                                                                                                             Ciascuna stazione è accompagnata da una ulteriore piastrella che riporta la numerazione, la didascalia e i loghi, della Fondazione Banco di Sardegna, della Diocesi e dell’Associazione Vita Nuova “Alessandro Ricchi”, promotrice del progetto.

    La realizzazione di una artistica Via Crucis risponde ad una attesa della comunità ecclesiale e civile del territorio del Sulcis Iglesiente che intende valorizzare il percorso-pellegrinaggio al Santuario Diocesano dedicato alla Vergine del Buon Cammino venerata da oltre 4 secoli non solo dalla popolazione locale ma anche da pellegrini provenienti da diverse zone della Sardegna.
    Adiacente al Santuario esiste un Monastero di “Sorelle Povere di Santa Chiara” che da ormai dieci anni è diventato punto di riferimento per tantissime persone che si appressano al Monastero , indipendentemente da ogni credo religioso, per attingere dall’esperienza monastica germi di speranza per un futuro  di serenità e di pace umana e cristiana.
    La tradizione di questo santuario è caratterizzata inoltre dal pellegrinaggio a piedi cadenzato dalla recita del Santo Rosario.

    La realizzazione dell’artistica Via Crucis lungo il percorso verso il Santuario, non solo valorizza il colle, belvedere della città di Iglesias, ma diventa una proposta a quanti vivono esperienze di sofferenza e cercano risposte agli interrogativi dell’esistenza umana.
    In particolare vuole essere un messaggio forte per una rinnovata cultura della vita dentro i contesti di fragilità e di limite che segnano la ferialità dell’esistenza.
    Inoltre vuole essere un invito alla riflessione per una partecipazione alla grande esperienza della donazione degli organi, esigenza primaria nel contesto della problematica della salute e della qualità della vita.
    Il progetto realizzato in base ai disegni in graffite dall’artista iglesiente Stefano Cherchi nasce come commento artistico al libro-testimonianza di Giampiero Maccioni “vi darò un cuore nuovo”.

    La Fondazione del Banco di Sardegna che ha finanziato il progetto, come nel passato,  ha mostrato sensibilità verso la promozione dell’arte e della cultura  della donazione degli organi  come nel libro “vi darò un cuore nuovo” con un contributo alla sua divulgazione in Sardegna e nei circoli dei sardi dell’intera nazione.
      
    Giampiero Maccioni
    Presidente Associazione Sarda Trapianti  "Alessandro Ricchi"
    Segretario Nazionale Federazione LIVER POOL

    Iglesias 31.10.2012

    mercoledì 24 ottobre 2012


    GRANDE SUCCESSO "Se tu vorrai...nel tango" GRANDE SUCCESSO

    Un'alchimia per per la promozione della cultura sulla donazione ed i trapianti
    In una sala gremita di  spettatori attenti e persino in piedi, si è svolta con grande successo questa performance, unica nel suo genere in Sardegna ed in Italia.
    Teatro, musica, poesia, pittura, canto, testimonial medici e pazienti  e il tango a legare i diversi linguaggi hanno dato forma a uno spettacolo d'arte solidale che porta l'attenzione del pubblico sulla cultura della donazione e dei trapianti attraverso un'azione di coscentizzazione che ha “obbligato” lo spettatore a confrontarsi con "l'altro".
    La performance è frutto dell’azione coesa dal Gruppo di azione solidale di cui fanno parte le associazioni Segnali da Sud/Ovest, Movimento Artistico Polidimensionale, Anton Stadler, Ciganos, Società Operaia Industriale di Mutuo Soccorso, Associazione Sarda Trapianti - Vita Nuova "Alessandro Ricchi", Federazione Nazionale Liver Pool: persone, associazioni e professionalità tra loro diverse che in nome di un progetto comune di solidarietà condivisa hanno  interpretato  ruoli per loro inconsueti con l'obiettivo di dare il massimo del proprio potenziale nel “donare in scena".

    Tra questi Lisa Murru e Giampiero Maccioni. Lei chiururgo urologo, che in scena ha mirabilmente strappato gli applausi del pubblico, nei panni della protagonista  Khymeia  ma anche testimone del mondo sanitario della donazione e dei trapianti e  appassionata di arte, cultura e del tango argentino.
    Giampiero Maccioni riproponendo la sua esperienza di trapiantato, dopo la pubblicazione del suo libro “vi darò un cuore nuovo”,ha reso omaggio, con la sua testimonianza, al suo “secondo padre”il cardiochirurgo Alessandro Ricchi tragicamente scomparso nel febbraio del 2004, ispiratore dell’associazione di volontariato Vita Nuova di cui Maccioni è sempre stato Presidente. Nicoletta Pusceddu leggendo, un SI’alla donazione, rappresentato dalla lettera scritta dalla sorella del suo donatore  ha completato l’opera di ringraziamento rivolta a tutti gli anonimi donatori che contribuiscono a rendere possibile la rinascita a nuova vita.
    La commozione e gli applausi hanno reso manifesto il ringraziamento a chi morendo ha ridato la vita a coloro che la stavano perdendo e ha voluto significare una risposta affermativa a questa grande opera di solidarietà sociale.
    Lo spettacolo ha avuto una premessa, dal I° ottobre e fino al 20, con la campagna di sensibilizzazione Io sarò donatore perchè... in collaborazione con gli operatori del COCIM - Consorzio Operatori del Civico Mercato e del Centro Città-Centro Commerciale Naturale.
    Il Presidente del Gruppo di Azione Solidale
    (Giampiero Maccioni)

    sabato 20 ottobre 2012


    Se tu vorrai...nel tango Iglesias, domenica 21 ottobre, ore 20 ex cinema Santa Barbara




    LO SPETTACOLO IN SINTESI

    Khymeia la protagonista

     una donna contemporanea

    stereotipo dell'indifferenza verso il prossimo

    sviluppa un percorso di emancipazione dai propri limiti

    una voce fuori scena -l’Alchimista- l'accompagnerà in un percorso

    per trovare nell'essenza del tango una strada di "rigenerazione"

    vai al sito 

    RAI 3 Arte per la vita 13 10 2012

    IGLESIAS 13.10.2012 Nello storico edificio Ex Scuole Maschili (anno 1904) intitolato a Foiso Fois

    domenica 7 ottobre 2012


    13 ottobre 2012 alle ore 18.00, presso i locali dell’Associazione Culturale Remo Branca in Via Roma, 68 - ex Scuole Elementari Maschili- Iglesias (CI),



    PROGRAMMA 
    Ore 18.00  
    Saluto del Sindaco di Iglesias Luigi Perseu e delle autoritàpresenti

    Ore 18.30
    Introduzione e illustrazione della iniziativa a cura degli enti promotori:

    -  Piero Barranca Presidente Associazione Culturale Remo Branca
    -  Giampiero Maccioni Presidente Associazione Sarda Trapianti – Vita Nuova onlus – Alessandro Ricchi

    Ore 19.00
    Il valore artistico, didattico e promozionale di “Arte per la Vita” in Sardegna ed in Italia

        -  Pinuccio Sciola uno dei grandi di Sardegna, maestro e testimone dell’arte nel mondo.

    -         Chiara Samugheo primo fotografo donna d’Italia, cavaliere della Repubblica Italiana, ha trascorso la sua vita a raccontare in immagini la trasformazione della società, dalla dolce vita ai palazzi di Governo, dalle favelas al neorealismo, dalle rivoluzioni sessuali ai paesaggi di tutto il mondo
    Oggi madrina della rassegna "Arte per la vita“

    sabato 4 agosto 2012

    Storie testimonianze casi




    Storie testimonianze casi

    ASSOCIAZIONE SARDA TRAPIANTI "ALESSANDRO RICCHI" (FEDERAZIONE NAZIONALE LIVER POOL)

    PROGRAMMA TELEVISIVO "DAI VALORE ALLA VITA"

    Associazione Sarda Trapianti "Alessandro Ricchi" (Federazione Nazionale LIVER POOL)
    Pubblico di una trasmissione televisivaNel 2004 l'Associazione Sarda Trapianti "Alessandro Ricchi" promuove la realizzazione di un programma televisivo, che si articola in quattro puntate, in onda sul canale Sardegna 1. Il progetto è inserito nella campagna 2004 "Dai valore alla vita". Le trasmissioni sono girate nelle provincie di Nuoro, Oristano, Sassari e Cagliari, presso le aule magne di istituti scolastici e di università. Partecipano studenti, insegnanti e le associazioni nazionali del settore. Tra gli ospiti, sono invitati medici, esperti, rappresentanti delle attività di volontariato e del mondo della donazione e del trapianto. Il programma è condotto dal giornalista Luca Gentile. Di seguito, sono proposti alcuni estratti delle quattro puntate, trasmesse nelle differenti città sarde.  
    Focus: Informazione ampia e completa sul tema della donazione e del trapianto. 
    Obiettivi: Diffondere la conoscenza corretta delle delicate tematiche collegate al mondo del trapianto.

    mercoledì 6 giugno 2012

    Moto Club Iglesias Domenica 10 giugno 2012

    L'Associazione Sarda Trapianti "ALESSANDRO RICCHI" 
    ringrazia gli amici del Moto Club Iglesias per l'invito 
    e partecipa in piazza, con i suoi volontari, a testimoniare il valore della vita e della donazione e trapianto di organi.
    Dopo sabato 26  e Domenica  il 27 maggio ci ritroviamo nella Piazza Quintino Sella, salotto della città, in mezzo ai centauri delle moto storiche per promuovere la cultura della donazione.
    I volontari con il loro Gazebo offriranno il materiale promozionale delle giornate nazionali sulla donazione e trapianto di organi e saranno testimoni preziosi i trapiantati dell'Associazione con i soci e familiari.

    mercoledì 30 maggio 2012


    Campagna nazionale di promozione cultura Donazione e Trapianto di organi Sabato e Domenica 2012 

    Ad Iglesias “il sacro ed il profano” per la vita 


    Dalla Piazza Quintino Sella, salotto della città, alla Chiesa monumentale della Beata Vergine di Valverde le associazioni di volontariato hanno promosso la cultura della donazione con varie iniziative che hanno coinvolto migliaia di cittadini.
    Le iniziative di Piazza hanno visto la rinnovata organizzazione degli emodializzati e trapiantati di rene con · Presidio a cura di medici e infermieri professionali del Centro Nefrologia, diabetologia e Dialisi dell’Ospedale Santa Barbara di Iglesias hanno offerto la loro collaborazione sulle azioni di prevenzione in campo nefrologico e sulle problematiche inerenti le nefropatie, la donazione degli organi ed il trapianto renale. · raccolta adesioni all’albo comunale dei donatori
    · esposizione di opere di alcuni artisti iglesienti ed esibizione, nella mattinata, del gruppo “I musici del Quartiere Fontana”
    · la serata musicale di sabato è stata animata da vari artisti locali.
    · Domenica la commedia dialettale “Pan’e e presta” della Compagnia “Filodrammatica Guspinese” di Tonio Dei, è stata seguita con molta attenzione dal numeroso pubblico.
    Hanno partecipato con i loro gazebo ed il materiale informativo promozionale della campagna nazionale anche i volontari delle Associazioni AVIS e Associazione Sarda Trapianti “Alessandro Ricchi”.
    Alle 19.00 ci siamo recati alla Chiesa monumentale della Beata Vergine di Valverde per celebrare la Santa Messa di suffragio per i donatori e operatori sanitari defunti.La chiesa gremita ha pregato e cantato aiutata dalla Corale Parrocchiale.
    Il concerto delle quattro corali è stato rimandato al prossimo venerdì 8 giugno(festa del Beato Fra Nicola da Gesturi) alle ore 20.00 dopo la Santa Messa vespertina.